ambiente-sicurezza.it

Francesco Ortolano - ambiente&sicurezza

Disposizioni per la sospensione dell’attività

By Francesco Ortolano | aprile 18, 2016 | 0 Comment

Secondo le disposizioni del TU gli ispettori possono disporre, in caso di gravi violazioni delle norme antinfortunistiche, la sospensione dell’attività imprenditoriale (art. 14). In particolare questo provvedimento scatterà nei seguenti casi:

  • impiego di personale non risultante dalle scritture o da altra documentazione obbligatoria in misura pari o superiore al 20% del totale dei lavoratori presenti sul luogo di lavoro;
  • reiterate violazioni della disciplina dei tempi di lavoro, di riposo giornaliero e settimanale di cui agli articoli 4, 7 e 9 del D. Lgs. 66/2003, considerando le specifiche gravità di esposizione al rischio infortunio;
  • gravi e reiterate violazioni in materia di tutela della salute e della sicurezza, individuate con DM del Ministero del Lavoro e della Previdenza Sociale, sentita la conferenza Stato Regione.

In attesa di decreto, le gravi violazioni che possono portare, in caso di reiterazione, alla sospensione dell’attività imprenditoriale, sono quelle indicate nell’allegato I al T.U.:

  • mancata elaborazione del Documento Unico di Valutazione dei Rischi;
  • mancata elaborazione del Piano di Emergenza;
  • mancata formazione ed addestramento del personale dipendente;
  • mancata costituzione del servizio di prevenzione e protezione e nomina del RSPP
  • mancata elaborazione del Piano Operativo di Sicurezza (POS);
  • mancata elaborazione del Piano di Sicurezza e Coordinamento;
  • mancata nomina del Coordinatore per la progettazione e l’esecuzione.

0 Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *